Home | Links | E-mail

  CHI E' MARIO
IL CURRICULUM
LA MUSICA
I VIAGGI
  LA MUSICA
LA BAND JPN
NACO ORCHESTRA
SUSTO & SORANZIO
LE COLLABORAZIONI
PHOTO ALBUM
LA BATTERIA
DISCOGRAFIA
I SEMINARI
  LE PRODUZIONI
COMPACT DISK
VIDEO

 

LE COLLABORAZIONI MUSICALI

Mario inizia a suonare la batteria a 23 anni. Prende lezioni da Luciano Ventriglia e mette in piedi, insieme al tastierista Alfredo Pellizzari e ai chitarristi Franz Zannini e Tullio Gavagnin, la "Galeazzo Ciano Rock Band". Tempi felici trascorsi prima a suonare in casa (con intervento dei Carabinieri) e poi in un magazzino a Nervi. Sulle ceneri della Galeazzo Ciano Rock Band nascono i Tana Eva (famoso gruppo rock giapponese), un ensemble demenziale in cui Mario muove i primi passi picchiando su una Tama Rockstar. Hit della band (che non si è mai esibita dal vivo) "The house of the rising sun" degli Animals.


Il "Nives Jazz quartet" dal vivo ai parchi di Nervi.
Da sinistra: Ettore Faggioni, Mario, Nives Riggio e Franco Traversa

Nello stesso periodo mette in piedi un breve spettacolo con il "Nives Jazz Quartet" in cui canta la sorella Nives, che non gli perdonerà mai più lo sputtanamento. Il quartetto (Nives - voce, Mario - batteria, Franco Traversa - chitarra, Ettore Faggioni - sax) si esibisce ai parchi di Nervi in una assolata giornata di giugno, raccogliendo il pubblico delle grandi occasioni. Fra i pezzi suonati "Sunny" e "The lady is a tramp".


Ecco Mario al suo primo concerto. Notare il piatto "mangiato" al centro

Contemporaneamente, insi eme alla cantautrice Anna Negrioli ed alla cantante Giovanna Bucci suona dal vivo con il gruppo "Anna e i suoi Negrioli", nome demenziale poi abiurato dalla cantautrice. Si dice che Paola e Chiara abbiano preso spunto dall'originale impasto vocale di questo gruppo (unisono).



I "Third position", rigorosamente in gonnellino, ritirano il premio al concorso nazionale per gruppi anni '60

L'estate '87 porta l'incontro con il leggendario chitarrista Bambi Fossati, con cui suona durante una session insieme al sassofonista Maurizio Mancini ed al bassista Paolo Bartolai (oggi con i "Cavalli Marci"). Frase celebre di Fossati (che ancora oggi si ricorda quella disastrosa serata): "Hai un magnifico campanaccio, usalo!".


Ancora Mario con i "Fuck the duck"

Nel 1988 l'incontro con il chitarrista Marco Fehmer con cui suona durante un'assemblea del suo vecchio liceo, il King di Sturla. Frase della vicepreside: "Riggio, tu qui? Ancora?". La band in cui si esibisce si chiama "Fuck the Duck" e vince il contest dell'assemblea presentando alcuni pezzi dei Pink Floyd. Il sodalizio con Fehmer dura ancora oggi e dà frutti generosi. Ma non mancano gli insuccessi, ed ogni fiasco viene sottolineato dal cambio del nome del gruppo, prima "Etnìa", poi "Televita", per arrivare a Jus Primae Noctis. Nelle prime formazioni passano personaggi che diventeranno poi dei punti di riferimento nei remembering successivi. Prima di tutto ritroviamo il tastierista Alfredo Pellizzari, poi il bassista (per caso) Gianantonio Fiannacca, l'uomo con più soprannomi al mondo.

QUI LA PAGINA SUGLI JUS PRIMAE NOCTIS

I Third position suonano in chiesa.
La scomunica arriva prontamente. Notare nella foto in alto l'espressione disperata di Marco Fehmer (a destra), del tipo "Oddio, cosa stiamo facendo?"
Lo stregone Zulu in prima fila è il celebre penalista Andrea Martini

Nel 1990, grazie ad un annuncio su Internet messo dall'informatico Gianantonio, i ragazzi conoscono il tastierista Beppi Menozzi: è la nascita di un mito. Mario, insieme a Marco Fehmer e all'improvvisato cantante Giuseppe Viscardi (oggi conduttore televisivo), dà vita ai "Third Position". 

I Third arrivano secondi al concorso nazionale per gruppi rock anni '60, presentando due canzoni: "I watussi" e "Sei diventata nera", che diventeranno i cavalli di battaglia dell'ensemble. Per tre anni i Third position calcano i palchi di Piemonte, Liguria e Toscana, con uno spettacolo divertente e demenziale. Quattro musicisti e dodici ballerini - animatori spingono le folle al delirio e rischiano la rissa in diverse occasioni, ad esempio suonando "Faccetta nera" all'aperto o in un locale per soli extracomunitari incazzati. Ma il successo non manca e la versione napoletana di "Faccetta nera" viene copiata da un DJ e portata al successo in discoteca. 


I Third Position si preparano a suonare su un carro bestiame a Pisa

Nel gruppo spicca la presenza di tre avvocati, tre giornalisti, un giudice militare, alcuni ingegneri e Marco Ciulla, travestito perennemente da Maradona. Nel periodo di maggior successo Gianantonio Fiannacca viene sostituito dall'esperto bassista Paolo Antola, specializzato in sadomaso.

  
Marco Ciulla canta il "Maradona Blues", cavallo di battaglia dei Third Position

Dal 1994 le esibizioni dei Third si fanno sempre più rare e l'attività di Mario si concentra sugli Jus Primae Noctis. In questo periodo ha anche numerose collaborazioni con gruppi genovesi come gli "Ematuria" e i "Truci a San Siro".

Dal 1997, insieme a Rosario Bonaccorso, mette in piedi il festival di percussioni "Percfest - Memorial Naco". Grazie al Percfest suona con la "The great Naco orchestra", diretta prima da da Massimo Colombo, poi da Rosario Bonaccorso, insieme a musicisti del calibro di Billy Cobham, Elio e le storie tese, Dado Moroni, Luigi Bonafede, Stefano Cerri, Attilio Zanchi, Rosario Bonaccorso, Flavio Boltro, Franco Mussida, Mauro Pagani, Teresa De Sio, Tullio De Piscopo, Ellade Bandini, Agostino Marangolo, Michael Rosem, Bobby Lopez ed altri musicisti di livello internazionale, con cui ha inciso un album pubblicato nel dicembre 1998.


Con la Naco Orchestra, 1999

QUI LA PAGINA SULLA GREAT NACO ORCHESTRA

Oltre all'ordinaria attività con gli inossidabili Jus Primae Noctis, oggi Mario lavora in duo con il bassista Luciano Susto, insieme a cui si è esibito anche in trio con il celebre sassofonista newyorkese Michael Rosen

Dal 2006 entra a far parte del trio SUSTO SORANZIO RIGGIO, basso, voce lirica e batteria, che propone un originalissimo repertorio arrangiato con sonorità uniche.


Con i FRA RAF durante la registrazione del cd "Cadesse il mondo", 2008

Nel 2008 registra con il frate Cappuccino FRA RAF il disco "Cadesse il mondo", arrangiando i brani e portando lo spettacolo dal vivo.

QUI LA PAGINA SU FRA RAF

Con i FRA RAF e gli organizzatori di un concerto a Rovegno (GE), agosto 2009

Dal 2009 i FRA RAF diventano una band con cui Mario suona regolarmente e nel 2011 registrano l'album "Vorrei cambiare".

Nel 2013 fonda i KING PINK:
LUCILLA MEOLA - voce
BEPPI MENOZZI - tastiere
PIETRO BALBI - chitarra
LORENZO SALE - basso
MARIO A. RIGGIO - batteria

in uno show totalmente psichedelico con musiche di King Crimson, Pink Floyd, Radioehead e altri.


email6.gif (3506 byte) Scrivi a Mario mariggio@tin.it

Aggiornato il: aprile 09, 2013 .


Foto storica: Alfredo Pellizzari suona il piano nella stanza di Mario. Si intravedono i bonghetti e la mitica batteria Mattel (sì, Mattel). E' il 1985


I Third Position arrivano secondi al festival nazionale per gruppi anni '60


Ecco Marco Fehmer durante il primo "Capodazzo"


Mario versione primi Third Position


Lupo Alberto con lo scopino in mano, simbolo dei Third Position (disegno di Marco Fehmer)


Uno dei primi manifesti degli Jus Primae Noctis


L'agile figura di Gianantonio Fiannacca in Concerto con i Third Position


Paolo Antola, indimenticato bassista dei Third position


Il tastierista Beppi, inizialmente detto "l'austero", durante le prove, 1991


Giuseppe Viscardi Canta "Capitan scopino": "Ciulla! Questo silenzio cos'è????"


Mario ad una festa, 1993


In sala prove, 1993


Dal vivo con la batteria Simmons


Ancora con la Simmons durante un concerto in Piemonte


Beppi con gli Jus Primae Noctis


Il bonghista Carlo Golda (avvocato), superdotato ma incapace a suonare. Durante i concerti i suoi microfoni venivano staccati a sua insaputa


Marco Fehmer in studio durante la registrazione del cd "Jus Primae Noctis"


La locandina del concerto degli "Jus Primae Noctis" per il Comandante Marino